VOCF 2021 OFFICIAL VIDEO

shoot & edited by Dario Regina - Simone Crespi

VALLE ORCO CLIMBING FESTIVAL: UN EVENTO PER RIPARTIRE

Il raduno che tutti aspettavamo, un seme quiescente che dopo un lungo inverno e si prepara a germogliare in quello che alcuni definirebbero “il nuovo Melloblocco”

Ripartire. Prima o poi lo si doveva fare, si doveva trovare il coraggio di ricominciare, per tornare finalmente a vivere.


Dopo avere affrontato questo lungo e cupo periodo di isolamento, restrizioni, regole, era necessario trovare il modo giusto di tornare a galla, di ricordare alle persone quel sapore di natura e libertà, di festa e compagnia, che da anni non si percepiva più.


Il Covid 19 è solo l’ultimo dei cancri che hanno afflitto il mondo dei grandi eventi di arrampicata, prima di lui sono arrivati gli interessi economici, i partiti politici, i dialoghi a senso unico con amministrazioni che non hanno saputo cogliere il potenziale di queste realtà.


Da diverso tempo sognavamo di riunire amici e conoscenti in un unico posto, con l’obiettivo di scalare insieme e divertirsi, circondati da uno dei migliori spettacoli al mondo: la Natura. Trovare il coraggio per farlo non è stato facile, vista la poca esperienza e la grande paura di fare un buco nell’acqua.

Il Valle Orco Climbing Festival è nato un po’ per scherzo, quando tra amici a ottobre 2020 abbiamo deciso di ritrovarci tutti insieme a scalare dopo i mesi di reclusione. La roccia perfetta della valle, le molteplici discipline praticabili (boulder, trad, falesia, multipitch…) e l’ospitalità del Rifugio Le Fonti Minerali sono state fin da subito parte del processo. Da quel momento ci è sembrato chiarissimo: era il posto perfetto per organizzare qualcosa di grande.


Ci sono voluti alcuni mesi per concretizzare l’idea. Grazie all’appoggio del Comune di Ceresole Reale, delle strutture ricettive (che hanno registrato un sold out difficile da prevedere anche nel periodo di ferragosto) e degli sponsor che hanno creduto fin da subito nel progetto, una semplice fantasia, a tratti nostalgica, è diventata realtà.


Durante il weekend del 9 e 10 ottobre questa fantasia ha preso forma, dipingendosi dei vivaci colori portati dagli scalatori che hanno gremito la valle, alla ricerca delle linee proposte tra i settori più noti e quelli appositamente ripuliti. Abbiamo registrato più di 500 iscritti e circa un migliaio di passaggi nell’arco dei due giorni, nel pieno rispetto delle precauzioni per un evento all’aria aperta.


Il format proposto è stato quello di una competizione a coppie con due livelli di difficoltà, sviluppati in parallelo su boulder e fessure. Sono stati ripuliti appositamente 20 problemi nei due nuovi settori Sergent e Stravaganza e proposte altrettante linee tra le più iconiche della zona. L’obiettivo è stato chiaro sin dall’inizio: far scoprire al mondo degli arrampicatori un angolo di paradiso con un potenziale incredibile ed uno stile di scalata unico, a molti ancora poco noto.


La nebbia e l’umidità non hanno guastato l’umore dei partecipanti, che hanno potuto approfittare dell’area “festa” allestita presso il rifugio Le Fonti Minerali. Qui l’organizzazione si è fatta trovare pronta con una grandissima ospitalità e tanti stand dedicati al mondo della montagna, intermezzi culturali, challenge su strutture artificiali e musica dal vivo.


Sono stati presentati al pubblico il libro “Per la mia strada” di Eva Toschi, la terza edizione della guida “Orcoboulder”, il progetto di “The Outdoor Manifesto” e la startup di “Mapo Tapo”, seguiti nella serata da musica Live con Indigo Indigo e Dj Set by Technotanaro.

Nella giornata di domenica un timido sole mattutino, forse incuriosito dalla sessione di risveglio muscolare by Yoga4Climbers, ha trovato la forza di ribaltare completamente le carte in tavola, spazzando le nubi e palesandosi in una splendida e calda giornata autunnale. I climbers, felici e motivati dalle condizioni incredibili, si sono infilati scarpette e porta magnesite e hanno finalmente potuto esprimersi al meglio sui passaggi della valle.


Le azioni intraprese dall’organizzazione atte ad evitare l’inquinamento della valle con sporcizia e rifiuti (bicchieri riutilizzabili e sacchetti per la spazzatura in ogni pacco gara, squadre di pulizia organizzate), accompagnate da una forte sensibilizzazione durante tutta la durata del festival, hanno permesso di lasciare i luoghi puliti come erano stati trovati.


Realizzare un evento del genere, dopo le incredibili difficoltà affrontate nell’ultimo periodo, è sicuramente un chiaro e forte segnale che, attraverso i sorrisi e le gesta dei partecipanti, vuol comunicare al mondo che è ora di ripartire, di ricominciare a vivere a pieno le proprie passioni e la propria libertà.


Un sentito ringraziamento va a tutti coloro che hanno partecipato e supportato l’evento: In primis Truceclimbing , Wild Country e Guide Valle Orco per l’impegno nell’organizzazione; Decathlon, La Sportiva, Grivel, Rockslave, E9, Action Directe, Explore Climbing, Nut Brushes, Parbat, Raleri, Ktmx, Chalk Rebels, Rupe, Orthomovement, Brazz, Mapo Tapo, Alpiniste Bollenti, Skinsbelts, BYB slings e Idea Montagna come sponsor; infine tutti coloro che in un modo o nell’altro hanno dato una mano durante il weekend.


Con ancora l’adrenalina in corpo si pensa già ad un Valle Orco Climbing Festival 2022, con la consapevolezza di voler migliorare ulteriormente nell’organizzazione e con la certezza di avere l’entusiasmo per farlo!


Il sito www.valleorcoclimbingfestival.it e la pagina instagram @valle_orco_climbing_festival rimarranno attivi per aggiornamenti sugli sviluppi futuri e saranno il canale attraverso cui raccoglieremo feedback per farci trovare pronti a regalarvi un altro festival spettacolare!

09 - 10 OTTOBRE 2021

Truceclimbing e Guide Valle Orco, in collaborazione con Wildcountry Official e il Rifugio Le Fonti Minerali presentano "VALLE ORCO CLIMBING FESTIVAL", il raduno di scalata dell'anno che avrà luogo nell'omonima valle, tra i blocchi di granito e le incredibili fessure che caratterizzano lo stile di scalata di questo posto incantevole.

Il Festival è destinato a tutti gli arrampicatori e simpatizzanti che, nonostante il periodo trascorso caratterizzato da restrizioni e regole, non hanno dimenticato quella sensazione di libertà e la voglia di divertirsi che si prova durante un raduno di scalatori.

Il raduno si svolgerà il weekend del 9-10 ottobre 2021 e prevederà una competizione a punti con due livelli di difficoltà (medio-facile & difficile) sviluppata sulle strutture del Sergent e sulle nuove linee pulite in occasione dell'uscita della guida ORCOBOUDLER. Il tutto contornato da una serie di eventi complementari culturali, musicali e ludici presso il punto di ritrovo situato al rifugio Le Fonti Minerali.

Trovate il programma completo nella sezione EVENTO/PROGRAMMA.


Programma

Format competizione

PACCO GARA

DOVE SIAMO

LA VALLE ORCO

La Valle dell’Orco, situata nel cuore delle Alpi Graie ai margini meridionali del Parco Nazionale del Gran Paradiso, è conosciuta nel panorama arrampicatorio europeo (e non solo) per le sue bellissime strutture e per le stupende linee di arrampicata trad.

Monotiri e vie lunghe di rara bellezza si trovano in tutta la valle lungo pareti che ricordano, anche nei nomi, la famosa Yosemite Valley. Qui si è sviluppata la storia dell'arrampicata torinese, con il movimento "Nuovo Mattino" le pareti di gneiss compatto si sono infatti trasformate in campo di pratica per i più rinomati alpinisti del territorio e non solo, richiamando soprattutto negli ultimi anni migliaia di arrampicatori dall'Italia e dai paesi europei.


In Valle Orco si può scalare per più di sei mesi all'anno per diventare specialisti dell’arrampicata trad, per prepararsi a salite su pareti più lunghe o per praticare falesia o boulder. Quest'ultima pratica è in netta espansione grazie all'importante lavoro di pulizia e tracciatura che i locals ed altri atleti di livello hanno portato avanti negli ultimi anni, permettendo alla valle di diventare punto di riferimento anche per i praticanti di questa disciplina